Relitto LCM

Su un fondale di fango, alla profondità di 84 metri, è stato scoperto un altro relitto lungo 20 metri, appoggiato sul fianco sinistro, popolato da parapandali e da gronghi enormi. Secondo ricerche storiche, dovrebbe trattarsi di un LCM, natante utilizzato nell’ultimo conflitto in appoggio alle navi LST per sbarcare le truppe a terra. L’immersione è ovviamente riservata a sub esperti che usano miscele.

Circuito
     Aperto